9 Luglio 2021
Al Concorso Mondiale di Bruxelles tre medaglie per i vini della Conselve Vigneti e Cantine

Pioggia di medaglie da Bruxelles per i vini della Conselve Vigneti e Cantine. Al Concours Mondial de Bruxelles, fra le più prestigiose competizioni internazionali dedicate al settore enologico, la Cantina di Conselve, nel padovano, guidata da Roberto Lorin ha fatto incetta di riconoscimenti con i suoi vini di punta. Due medaglie d’oro sono andate, rispettivamente, al Friularo Quarantia DOCG 2017 e al Prosecco Quarantia Brut 2019, e un’altra d’argento ha premiato il Friularo Fondatore Riserva DOCG 2012. Sugli scudi dunque tre fra i più rappresentativi vini della Conselve Vigneti e Cantine, storica cooperativa formata dai viticoltori del territorio che negli anni ha saputo innovarsi e imporre i propri vini di qualità al grande pubblico, anche fuori dai confini nazionali. Da Coldiretti Padova un plauso al presidente Roberto Lorin e a tutti i produttori: “Una bella notizia per il vino padovano – commenta il presidente di Coldiretti Padova Massimo Bressan – che conferma i risultati di un continuo lavoro dei nostri produttori orientato alla qualità e alla distintività della nostra produzione enologica, attenta all’origine, al legame con il territorio e all’identità. Dai Colli Euganei alla campagna padovana la nostra viticoltura si fa conoscere anche fuori dai confini di provincia e di regione e continua ad ottenere prestigiose conferme da parte della critica che poi trovano riscontro anche dai consumatori.

Questa eccellenza tutta padovana va però adeguatamente difesa e valorizzata – aggiunge Bressan – perché il nostro vino continua ad essere attaccato su più fronti da chi vuole speculare sulla qualità e la reputazione indiscussa delle etichette “made in Italy” mettendo sul mercato clamorosi falsi ma anche dalla burocrazia dell’Unione Europea che vorrebbe imporre norme inaccettabili come il vino senza alcol. L’esempio da seguire invece è quello dei nostri migliori produttori, come appunto la Conselve Vigneti e Cantine, che mettono al primo posto l’origine, il legame con il territorio e la qualità assoluta del vero vino”.

La provincia di Padova, ricorda Coldiretti Padova, vanta una consolidata vocazione vitivinicola di qualità con quasi 6.800 ettari di vigneti, 3.600 imprese viticole impegnate nella produzione di oltre 900 mila quintali di vino, in gran parte a denominazione di origine Doc e Docg, sia sui Colli Euganei che in pianura. L’ipotesi di svilire la produzione enologica con l’introduzione del vino annacquato e senza alcol trova la ferma opposizione dei produttori che nei mesi scorsi hanno bocciato anche altre “proposte” dettate da una “schizofrenia creativa” che non tiene conto dell’identità e della distintività del vino made in Italy e del lavoro dei produttori sul fronte della qualità.

Campagna Amica

Campagna Amica

Scopri i nostri Mercati di Campagna Amica

Vieni a trovarci nei Mercati di Campagna Amica

L’Amico del Coltivatore

Sfoglia on line l'ultima uscita

Fiori a casa tua

Scopri le aziende florovivaistiche che praticano la vendita on line e la consegna a domicilio

La spesa a casa tua

Tutte le aziende che consegnano a domicilio

Portale Coldiretti Veneto Formazione

Portale Coldiretti Veneto Formazione

Portale e-Learning Coldiretti Veneto

Portale Coldiretti Veneto e-Learning