28 Ottobre 2017
ALTERNANZA SCUOLA LAVORO, BANDO DELLA CAMERA DI COMMERCIO

La Camera di Commercio di Padova intende promuovere l’iscrizione delle imprese nel Registro nazionale per l'alternanza scuola-lavoro ed incentivare l’inserimento di giovani studenti in percorsi di alternanza scuola lavoro attraverso l'erogazione di un contributo a fondo perduto da assegnare alle micro, medie e piccole imprese della provincia a parziale copertura delle spese sostenute per l'accoglimento di studenti in alternanza scuola-lavoro.

Risorse finanziarie
La dotazione finanziaria messa a disposizione dall’ente camerale per il presente bando è pari a € 45.000,00. La Camera di Commercio si riserva di integrare tale dotazione finanziaria tramite apposito provvedimento qualora si rendessero disponibili ulteriori risorse.

Soggetti beneficiari
Possono accedere al contributo le imprese in possesso dei seguenti requisiti dal momento della presentazione della domanda e fino all'adozione del provvedimento di liquidazione del contributo:
- essere qualificate come Micro, Piccole e Media Impresa secondo la definizione della Commissione Europea di cui alla Raccomandazione 2003/361/CE del 06.05.2003, recepita con DM 18 aprile 2005, pubblicato GU Serie Generale n.238 del 12-10-2005;
- avere sede legale e/o unità locali operative (esclusi magazzini, depositi, ecc.) iscritte al Registro Imprese di Padova;
- essere attive ed in regola con i pagamenti del diritto camerale annuale;
- essere in possesso di una casella di posta elettronica certificata (PEC) aziendale che sarà utilizzata sia dalla Camera di Commercio che dall'impresa richiedente per ogni comunicazione inerente al bando;
- essere iscritte nel Registro Nazionale Alternanza Scuola Lavoro di cui al sito http.//scuolalavoro.registroimprese.it;
- non essere sottoposte a procedura concorsuale e non trovarsi in stato di fallimento, di liquidazione anche volontaria, di amministrazione controllata, di concordato preventivo o in qualsiasi altra situazione equivalente secondo la normativa vigente;
- non aver ricevuto altri contributi pubblici a valere sui medesimi costi ammessi a contributo;
- avere assolto gli obblighi contributivi (verificati attraverso il DURC) ed essere in regola con le normative sulle salute e sicurezza sul lavoro di cui al Decreto Legislativo 81/2008 e successive modificazioni e integrazioni;
- rispettare le condizioni previste da DL 95/2012 art 4 comma 6, convertito in L 135/12, secondo il quale “Gli enti di diritto privato di cui agli articoli da 13 a 42 del codice civile, che forniscono servizi a favore dell'amministrazione stessa, anche a titolo gratuito, non possono ricevere contributi a carico delle finanze pubbliche";
- non essere destinatarie delle sanzioni interdittive individuate dall'art. 9 del D.Lgs. 231/2001 aventi per oggetto l'esclusione da agevolazioni, finanziamenti, contributi o sussidi e l'eventuale revoca di quelli già concessi.

Interventi e spese ammissibili
E' concesso un contributo in conto capitale pari al 50% delle spese ammissibili, fino ad un massimo di € 500 per impresa richiedente.
Sono ammesse a contributo le spese sostenute dall'impresa e finalizzate all'accoglimento di studenti in alternanza scuola-lavoro per percorsi della durata minima di due settimane riferibili a:
- aggiornamento del Documento di valutazione dei rischi (DVR) aziendale per l’introduzione degli studenti in alternanza nell’impresa;
-visite mediche (ove le specifiche mansioni delle attività lo richiedano, se sostenute direttamente dall’impresa e riferibili allo studente/i ospitato/i)
- attività di tutor aziendale individuato all’esterno dell’impresa.
Un ulteriore contributo una tantum pari ad € 150 verrà concesso alle imprese che accoglieranno nei loro percorsi ASL studenti diversamenti abili. Le spese suindicate devono essere sostenute dall'1.1.2017 al 31.12.2017 ed i percorsi di alternanza devono essere realizzati in data successiva all'effettuazione delle spese per cui si chiede il contributo e comunque entro il 30.09.2018. I contributi verranno erogati al netto della ritenuta d’acconto del 4% secondo quanto previsto dall’art. 28 del D.P.R. n. 600/1973, a fronte del/i percorso/i effettivamente svolti, documentati secondo quanto previsto al punto 8 del presente bando.

Presentazione delle domande
La domanda di partecipazione, sottoscritta dal titolare/legale rappresentante (con firma digitale oppure con firma autografa corredata da scansione di un documento d’identità del sottoscrittore in corso di validità) e compilata secondo i modelli pubblicati sul sito della Camera di Commercio nella pagina dedicata al bando, deve essere inviata a partire dalle ore 10:00 del 13 novembre fino alle ore 10:00 del 22 novembre 2017 tramite posta elettronica certificata (PEC) all'indirizzo PEC: promozione@pd.legalmail.camcom.it.

Valutazione delle domande
L’istruttoria delle domande di contributo avverrà tramite “procedimento a sportello” secondo l’ordine cronologico di presentazione, così come attestato dalla ricevuta di accettazione del gestore PEC del mittente.
Per informazioni  e la presentazione delle domande contatta i nostri Uffici di Zona.
Il bando è disponibile a questo collegamento

Psr Padova Corsi

PSR Padova - Corsi

Gruppo Operativo Brenta 2030

GRUPPO OPERATIVO BRENTA 2030

Campagna Amica

Campagna Amica

Scopri i nostri Mercati di Campagna Amica

Vieni a trovarci nei Mercati di Campagna Amica

L’Amico del Coltivatore

Sfoglia on line l'ultima uscita

Fiori a casa tua

Scopri le aziende florovivaistiche che praticano la vendita on line e la consegna a domicilio

La spesa a casa tua

Tutte le aziende che consegnano a domicilio

Psr Padova Corsi

PSR Padova - Corsi

Gruppo Operativo Brenta 2030

GRUPPO OPERATIVO BRENTA 2030

Campagna Amica

Campagna Amica

Scopri i nostri Mercati di Campagna Amica

Vieni a trovarci nei Mercati di Campagna Amica

L’Amico del Coltivatore

Sfoglia on line l'ultima uscita

Fiori a casa tua

Scopri le aziende florovivaistiche che praticano la vendita on line e la consegna a domicilio

La spesa a casa tua

Tutte le aziende che consegnano a domicilio