21 Febbraio 2011
COLDIRETTI A BRUXELLES PER CONOSCERE LA FILIERA AGRICOLA DEGLI ALTRI PAESI

«Conoscere nel dettaglio come cambierà la politica agricola comunitaria, avvicinarsi alle filiere agricole degli altri Stati Membri, incontrare funzionari ed esperti del settore primario dell’Unione Europea. Il viaggio studio a Bruxelles di una ventina di nostri imprenditori agricoli, fra i quali parecchi giovani che si distinguono per motivazione e preparazione, servirà proprio a questo. Ormai il futuro dell’agricoltura si decide nell’Unione Europea, la partita si gioca a livello internazionale confrontandosi con le realtà che ne fanno parte, che non possiamo ignorare», afferma il Presidente di Coldiretti Padova, Marco Calaon, che da domani, martedì 22 febbraio, accompagnerà, insieme al Direttore, Walter Luchetta, una delegazione della Federazione a Bruxelles in una tre giorni fitta di incontri, seminari, scambi di informazioni ed approfondimenti. L’iniziativa rientra nell’ambito dell’attività di formazione finanziata dal Fondo Sociale Europeo, avviata da Coldiretti per i propri dirigenti ed imprenditori sul tema della costruzione di una Filiera Agricola Tutta Italiana.
“Negli ultimi mesi a casa nostra – aggiunge Calaon – si è molto parlato della nuova Pac, la Politica Agricola Comunitaria, che dal 2014 cambierà radicalmente il sistema di intervento nel settore primario, tracciando nuovi scenari ed equilibri, anche se nessun intervento comunitario o nazionale o territoriale può incidere positivamente sul comparto se lo stesso non ha una sua progettualità e regole chiare a cui il mercato deve far riferimento, a partire dall’obbligo di indicare in etichetta l’origine degli alimenti. Al di là della teoria, vogliamo confrontarci con l’Europa e gli altri Stati Membri per capire dove stiamo andando e come dobbiamo orientare le nostre imprese sviluppando il nostro Progetto nel migliore dei modi, sia in ambito nazionale che comunitario”.
Il programma prevede, nel primo giorno, l’incontro con l’Organizzazione agricola Belga FWA, con la quale verrà affrontata in particolare la situazione del settore latte e vino. Seguirà il faccia a faccia con Maurizio Reale, responsabile dell’ufficio relazioni internazionali di Coldiretti e con alcuni funzionari del settore agricoltura della Commissione Europea. Il giorno successivo la visita alla cooperativa Criees de Malines ed al Parlamento Europeo. Quindi giovedì l’incontro con Martine Godefroid, trade analyst del settore agroalimentare dell’Ice, l’Istituto per il Commercio Estero di Bruxelles. «Nello studio delle “filiere degli altri” – aggiunge il direttore di Coldiretti Padova Walter Luchetta – ci soffermeremo sull’analisi della domanda, sul peso dell’agroalimentare nell’economia, sulla distribuzione del reddito lungo i vari passaggi, sulle nuove opportunità di impresa. Il tutto, ovviamente, in riferimento alla nostra, che vogliamo sempre più Tutta Italiana e Tutta Agricola, perché è dal settore primario che si sviluppa una ricchezza legata al territorio ed all’identità dei nostri prodotti».

Punto Impresa Ditale PID

Le attività e le iniziative di Coldiretti e Impresa Verde Padova per diffondere la cultura e la pratica digitale fra le imprese agricole

L'Amico del Coltivatore

Sfoglia on line l'ultima uscita

Fiori a casa tua

Scopri le aziende florovivaistiche che praticano la vendita on line e la consegna a domicilio

La spesa a casa tua

Tutte le aziende che consegnano a domicilio

Campagna Amica

Campagna Amica

Portale Coldiretti Veneto Formazione

Portale Coldiretti Veneto Formazione

Portale e-Learning Coldiretti Veneto

Portale Coldiretti Veneto e-Learning