23 Dicembre 2019
Consorzi di Bonifica, tutti i nomi dei nostri consiglieri eletti

Alla lista unitaria del mondo agricolo il governo dei Consorzi Acque Risorgive, Adige Euganeo e Bacchiglione con 34 rappresentanti espressione di Coldiretti

La lista unitaria del mondo agricolo ottiene il mandato per il governo di nove Consorzi di Bonifica su dieci in veneto. Un risultato netto, che conferma il valore dell’autogoverno di questi enti fondamentali per la gestione idraulica e la salvaguardia del nostro ambiente e del nostro territorio, in campagna come in città. Lo schieramento che ha visto coalizzarsi le principali organizzazioni agricole sotto la regia di Coldiretti, ha raccolto ampi consensi in tutti i Consorzi di Bonifica e ora si appresta ad insediare i nuovi amministratori scelti dai consorziati, proprietari di terreni e fabbricati. Purtroppo anche in questa tornata elettorale dobbiamo registrare la scarsa affluenza alle urne dei contribuenti “urbani” nella prima fascia, con percentuali ben più basse rispetto all’attenzione dimostrata invece dai consorziati che versano un maggiore contributo ai Consorzi. E’ anche su questo aspetto che i nuovi amministratori saranno chiamati a lavorare da subito, sul maggiore coinvolgimento dei cittadini nei temi legati alla corretta ed efficiente gestione del territorio, alla salvaguardia del delicato equilibrio ambientale, alla necessità di garantire un uso corretto ed efficiente della risorsa acqua e di proteggere i nostri campi e i nostri quartieri dall’eccesso di precipitazioni. - I cambiamenti climatici, il dissesto idrogeologico, la tutela del territorio e della bellezza del paesaggio sono senz’altro i motivi per cui le elezioni dei Consorzi di Bonifica hanno coinvolto agricoltori, cittadini ed amministratori. Il tema della gestione dell’acqua in Veneto, dopo le calamità ripetute ogni anno, i problemi ambientali causati da fonti di inquinamento industriale a volte anche urbano, hanno richiamato l’attenzione di un pubblico diverso rispetto ai soli operatori agricoli interessati maggiormente quali primi custodi della terra e delle risorse naturali. Nonostante l’appuntamento non goda di percentuali altissime in merito all’affluenza al voto dell’intera collettività, si tratta di un “risveglio” che Coldiretti legge con favore considerato il dialogo avviato con la società civile in virtù di un patto stretto con il consumatore per il presidio del salubrità dei prodotti.

Nella nostra provincia sono 34 in tutto i consiglieri espressione di Coldiretti (di cui 18 di Coldiretti Padova) eletti nei quattro Consorzi di Bonifica: 11 nel Bacchiglione, 9 nelle Acque Risorgive, 7 nell’Adige Euganeo e 7 nel Brenta. Si tratta di persone preparate e competenti, alcune provenienti da passate esperienze, altre pronte ad affrontare con impegno questo nuovo compito. Coldiretti sarà costantemente al fianco di questi amministratori, ai quali auguriamo da subito un proficuo lavoro. Ecco i nomi:

CONSORZIO BACCHIGLIONE: Alberto Baratto, Emanuele Baschierato, Silvano Bugno, Paolo Ferraresso, Giuseppe Gatto, Valter Gobbo, Giampietro Grigoletto, Roberto Ponchio, Giuliano Ravazzolo, Matteo Rango, Renzo Stramazzo.

CONSORZIO ACQUE RISORGIVE: Sebastiano Cassando, Francesco Cazzaro, Luciano Coletto, Andrea Frasson, Fabio Livieri, Paolo Luisetto, Clodovaldo Ruffato, Mario Sarto, Federico Zanchin.

CONSORZIO ADIGE EUGANEO: Lorenzo Bertin, Stefano Capuzzo, Roberto Ferro, Renzo Marcon, Marco Menesello, Matteo Rango, Enrico Rossetti.

CONSORZIO BRENTA: Luciano Baldisseri, Valerio Bonato, Francesco Dellai, Francesco Paccagnella, Marino Pagiusco, Giovanni Tessarolo, Remo Trentin.

Portale Coldiretti Veneto Formazione

Portale Coldiretti Veneto Formazione

Portale e-Learning Coldiretti Veneto

Portale Coldiretti Veneto e-Learning