17 Luglio 2020
Credito d’imposta per adeguamento ambienti di lavoro anche per gli agriturismi, domande entro il 30 novembre

Anche gli agriturismi e le aziende che praticano alloggio e ristorazione possono accedere al credito d'imposta per l'adeguamento degli ambienti di lavoro collegato al contenimento della diffusione del COVID-19, come si evince dalla tabella dei soggetti ammessi riportata qui di seguito

Codice attività Descrizione
552051 Affittacamere per brevi soggiorni, case ed appartamenti per vacanze, bed and breakfast, residence
552052 Attività di alloggio connesse alle aziende agricole
561011 Ristorazione con somministrazione
561012 Attività di ristorazione connesse alle aziende agricole
561020 Ristorazione senza somministrazione con preparazione di cibi da asporto
561042 Ristorazione ambulante
563000 Bar e altri esercizi simili senza cucina

Inoltre, la stessa Agenzia specifica che, non rilevando il regime fiscale adottato, sono ricompresi tra i soggetti beneficiari anche:

o   imprenditori / imprese agricole"sia che determinino per regime naturale il reddito su base catastale, sia quelle che producono reddito d'impresa".

SCADENZA

La comunicazione all’Agenzia delle Entrate andrà effettuata in modalità telematica e si dovranno comunicare sia le spese sostenute che quelle che si prevede di sostenere con questi termini:

- dal 20 luglio 2020 al 30 novembre 2021 per il credito d’imposta per l’adeguamento degli ambienti di lavoro.

AMBITO OGGETTIVO

Le spese per le quali è riconosciuto il beneficio in esame possono essere individuate nelle due seguenti tipologie:

  • interventi agevolabili;
  • investimenti agevolabili.

Interventi agevolabili

Sono considerati interventi agevolabili quelli necessari al rispetto delle prescrizioni sanitarie / misure finalizzate al contenimento della"diffusione del virus SARS-Co V-2". In particolare, rientrano in tale categoria quelli funzionali alla riapertura / ripresa dell'attività .

Per accedere all'agevolazione in esame è necessario che i predetti interventi siano stati:

·            prescritti da disposizioni normative;

·            previsti dalle Linee guida per le riaperture delle attività elaborate da Amministrazioni centrali / Enti territoriali e locali / Associazioni di categoria / Ordini professionali.

Investimenti agevolabili

Vanno intesi "quelli connessi ad attività innovative , tra cui sono ricompresi quelli relativi allo sviluppo o l'acquisto di strumenti e tecnologie necessarie allo svolgimento dell'attività lavorativa e per l'acquisto di apparecchiature per il controllo della temperatura (c.d. termoscanner) dei dipendenti e degli utenti".

MODALITÀ E TERMINI DI UTILIZZO

Il credito d'imposta in esame spetta nella misura del60% delle spese sostenute nel 2020 (al netto IVA per un massimo di € 80.000.

Di conseguenza, l'ammontare massimo del credito spettante risulta pari a € 48.000 (80.000 x 60%).

OPZIONI DI UTILIZZO DEL CREDITO

  • è utilizzabile in compensazione nel 2021 esclusivamente tramite il mod. F24;

oppure

  • può essere ceduto nel 2021, anche parzialmente, ad altri soggetti (compresi istituti di credito / intermediari finanziari), con facoltà di successiva cessione del credito.

 

Fiori a casa tua

Scopri le aziende florovivaistiche che praticano la vendita on line e la consegna a domicilio

La spesa a casa tua

Tutte le aziende che consegnano a domicilio

Campagna Amica

Campagna Amica

Portale Coldiretti Veneto Formazione

Portale Coldiretti Veneto Formazione

Portale e-Learning Coldiretti Veneto

Portale Coldiretti Veneto e-Learning