23 Marzo 2015
EMERGENZA CINGHIALI: LA CRISI DEL PARCO COLLI NON SIA SCUSA PER PERDERE TEMPO

"Ai cinghiali non interessano né i problemi del Parco Colli e nemmeno le manovre elettorali in Regione. A loro basta trovare i nostri vigneti e le nostre coltivazioni pronte per essere saccheggiate, meglio se indisturbati. E se avranno un’intera stagione di tregua perché a Venezia ormai tutti pensano solo al voto per loro andrà anche meglio. Non certo per gli agricoltori, ormai alla mercé degli ungulati fra il disinteresse della politica”. Federico Miotto, presidente di Coldiretti Padova, torna sull’emergenza cinghiali nei giorni segnati dalle dimissioni del presidente del Parco Colli Euganei, in polemica con i vertici regionali per aver lasciato l’ente senza risorse né prospettive per il futuro. Ieri il Consiglio del Parco ha confermato che l’esecutivo rimarrà in carica per altri 60 giorni ma questo certo non basta per far fronte, con l’arrivo della primavera, alla nuova “invasione” dei cinghiali ai danni delle aziende agricole e delle colture nel periodo della fioritura e della ripresa vegetativa dopo l’inverno. A rischio sono tutte le coltivazioni dell’area collinare, dai vigneti agli uliveti, dai frutteti ai campi di cereali dopo le semine. Sono almeno un migliaio le aziende agricole seriamente minacciate, per le quali si possono verificare danni anche ai terrazzamenti e alle strutture.
“Proprio in questi giorni la stampa ci informa che i cinghiali sono arrivati ad Abano – prosegue Miotto – non è certo una novità. Sono anni che scorrazzano in gran parte dell’area pedecollinare, da Cinto a Este, da Teolo ad Arquà. Prendiamo atto dell’impegno del Parco nei mesi scorsi con il record di catture e abbattimenti. Ma adesso siamo di nuovo al punto di partenza e non è difficile prevedere che nei prossimi mesi ci troveremo di nuovo a fare la conta dei danni. In Regione assistiamo già al rompete le righe per la campagna elettorale, ma non possiamo certo permetterci di non fare assolutamente nulla per mesi e lasciare che i cinghiali agiscano indisturbati. Loro non votano ma gli agricoltori sì e hanno anche la memoria lunga”.
Coldiretti Padova ricorda che le contromisure adottate finora non riescono ad arginare un fenomeno che ormai è sfuggito di mano. “E’ proprio in questo periodo che i cinghiali sono particolarmente voraci – aggiunge Simone Solfanelli, direttore di Coldiretti Padova – e si spingono anche in pianura mentre in collina si muovono indisturbati anche in pieno giorno. Dobbiamo assistere impotenti ad un nuovo scempio? Da troppi anni, ormai, chiediamo solo una cosa, semplicissima: che il problema sia eradicato, che i cinghiali vengano fatti sparire. Come? Non spetta a noi dirlo, per questo ci sono le istituzioni che hanno competenza sul territorio e che hanno anche la possibilità di intervenire a livello normativo. Certo che se dopo tutti questi anni non si riesce a trovare una formula allora tanto vale che i nostri rappresentanti istituzionali riconoscano i tutti i propri limiti di fronte agli elettori. Negli ultimi anni abbiano incontrato Sindaci e Prefetto, amministratori del Parco e della Regione, funzionari di tutti gli Enti coinvolti - continua Solfanelli – ma al netto della solidarietà e delle parole di comprensione abbiamo ottenuto solamente risposte generiche e vaghe, che certo non aiutano a risolvere il problema. Tutti si fermano davanti alla normativa che impedisce di agire, ma le leggi possono essere cambiate, visto che la situazione ambientale è profondamente mutata. Chi detiene il potere di legiferare deve trovare il coraggio di mettere mano alle norme e di trovare una soluzione efficace. E’ in gioco la sopravvivenza stessa dell’agricoltura in tutta l’area del Parco Colli Euganei, perché non si può fare impresa in queste condizioni. Ora rischiamo di essere nuovamente ad un ennesimo punto morto”.

Punto Impresa Ditale PID

Le attività e le iniziative di Coldiretti e Impresa Verde Padova per diffondere la cultura e la pratica digitale fra le imprese agricole

L'Amico del Coltivatore

Sfoglia on line l'ultima uscita

Fiori a casa tua

Scopri le aziende florovivaistiche che praticano la vendita on line e la consegna a domicilio

La spesa a casa tua

Tutte le aziende che consegnano a domicilio

Campagna Amica

Campagna Amica

Portale Coldiretti Veneto Formazione

Portale Coldiretti Veneto Formazione

Portale e-Learning Coldiretti Veneto

Portale Coldiretti Veneto e-Learning