12 Settembre 2022
Filiere zootecniche in crisi, entro settembre i primi pagamenti

Entro il mese di settembre Agea provvederà al  pagamento alle aziende dal fondo di 144 milioni di euro con il quale il Ministero delle Politiche Agricole ha disposto un aiuto eccezionale al settore zootecnico per  compensare i produttori dei danni subiti a causa dell’incremento di costi e della riduzione delle scorte dell’alimentazione animale generati dal conflitto in Ucraina. I pagamenti degli aiuti riguarderanno tutte le aziende che hanno beneficiato di un pagamento accoppiato art. 52 - 2021 del settore zootecnico per cui non è necessario fare alcuna domanda. I nostri Uffici di Zona sono a disposizione per la compilazione delle domande e per ulteriori chiarimenti.

Fondo di 144 milioni di euro

Le filiere interessate sono quelle delle vacche da latte, vacche a duplice attitudine, bufale e i vitelloni di età 12-24 mesi macellati.

Visti i tempi ristretti per il pagamento che deve avvenire necessariamente entro il 30 settembre 2022, gli aiuti verranno inglobati nel pagamento accoppiato 2021 del settore zootecnico. In tal modo, si dovrebbero incrementare mediamente gli importi dei premi accoppiati di circa il 65%.

Le uniche eccezioni sono rappresentate dalle vacche da latte appartenenti ad allevamenti siti in zone montane e dalle bufale dove l'aumento del premio è stato incrementato rispettivamente del 75% e del 164%. in considerazione della specificità di questi comparti e della conseguente maggiore esposizione agli effetti della crisi.

  • Vacche da latte appartenenti ad allevamenti di qualità: 44,13 euro;
  • Vacche da latte appartenenti ad allevamenti di qualità siti in zone montane: 100 euro;
  • Bufale da latte: 60 euro;
  • Vacche nutrici da carne e a duplice attitudine iscritte ai libri genealogici o registro anagrafico: 85 euro;
  • Vacche a duplice attitudine iscritte ai libri genealogici o registro anagrafico, inserite in piani selettivi o di gestione razza: 95 euro;
  • Vacche nutrici non iscritte nei libri genealogici o nel registro anagrafico e appartenenti ad allevamenti non iscritti nella BDN come allevamenti da latte: 44,79 euro;
  • Capi bovini macellati di età compresa tra i 12 e 24 mesi allevati per almeno sei mesi; 22,61 euro;
  • Capi bovini macellati di età compresa tra i 12 e 24 mesi allevati per almeno dodici mesi: 36,74 euro;
  • Capi bovini macellati di età compresa tra i 12 e 24 mesi allevati per almeno sei mesi, aderenti a sistemi di qualità o sistemi di etichettatura o certificati ai sensi del Regolamento (UE) n. 1151/2012: 36,74 euro.

Tali aiuti saranno calcolati ed integrati sulla base dei capi accertati ai fini dell’aiuto accoppiato nella Domanda Unica 2021 da parte dell’Ente Pagatore che dovrà erogarli entro il 30 settembre 2022

Fondo Filiere: 80 milioni di euro

Lo stanziamento di 80 milioni di euro è finalizzato a sostenere i seguenti comparti: suini, vitelli fino ad 8 mesi allevati per almeno 4 mesi in Italia, bovini di razze autoctone, ovi-caprini, conigli, galline ovaiole, tacchini, polli da carne e le imprese di trasformazione avicola. Ora bisognerà attendere elaborazione da parte di Agea dei dati presenti  in BDN per la predisposizione delle domande precompilate.

E' previsto uno specifico contributo a capo, previa presentazione di apposita domanda da parte dell'allevatore all'AGEA. Di seguito si riportano gli stanziamenti che al momento dovrebbe essere disponibili per singolo comparto:

  • Filiera suinicola: 35 milioni di Euro, di cui 23 per i suini nati, allevati e macellati in Italia dal 1° marzo al 31 maggio 2022 e 12 per le scrofe allevate al 30 giugno 2022;
  • Vitelli allevati almeno 4 mesi in Italia e macellati dal 1° aprile al 31 maggio 2022: 4 milioni di Euro;
  • bovini razze autoctone: 5 milioni di Euro;
  • filiera ovi-caprina: 11 milioni di Euro per pecora o capra allevata nel periodo dal 1° aprile al 31 maggio 2022;
  • filiera cunicola: 3 milioni di Euro per capi macellati nel periodo dal 1° aprile al 31 maggio 2022;
  • filiera galline ovaiole: 6 milioni di Euro per capi presenti in allevamento nell'ultimo ciclo utile al 30 aprile 2022;
  • filiera tacchini: 5 milioni di Euro per allevamenti di tacchini con capacità produttiva superiore a 250 capi; aiuto per capo presente in allevamento nell'ultimo ciclo utile al 30 aprile 2022;
  • filiera polli: 10 milioni di Euro per capi presenti in allevamento nell'ultimo ciclo utile al 30 aprile 2022;
  • filiera avicola imprese di trasformazione: 1 milione di Euro
Gruppo Operativo Brenta 2030

GRUPPO OPERATIVO BRENTA 2030

Campagna Amica

Campagna Amica

Scopri i nostri Mercati di Campagna Amica

Vieni a trovarci nei Mercati di Campagna Amica

L’Amico del Coltivatore

Sfoglia on line l'ultima uscita

Fiori a casa tua

Scopri le aziende florovivaistiche che praticano la vendita on line e la consegna a domicilio

La spesa a casa tua

Tutte le aziende che consegnano a domicilio

Portale Coldiretti Veneto Formazione

Portale Coldiretti Veneto Formazione

Portale e-Learning Coldiretti Veneto

Portale Coldiretti Veneto e-Learning