16 Settembre 2021
G20: stop al consumo delle campagne. Se ne vanno due metri quadri al secondo. Il presidente Martino Cerantola: “la vita deve tornare al centro dei valori, per ristabilire un equilibrio indispensabile in una società civile moderna”

In un decennio oltre 400 milioni di chili di prodotti agricoli sono andati in fumo, a causa della perdita di un quarto delle campagne italiane, equivalenti a due metri quadri al secondo.

È quanto emerge dall’analisi della Coldiretti diffusa oggi, in occasione del G20, nel cuore di Firenze, in Piazza Santa Croce, nel corso della mobilitazione dei giovani agricoltori, con un appello ai grandi del mondo per la difesa del lavoro agricolo. Tra i presenti anche il marosticense Maurizio Radin, della fattoria sociale La Pachamama.

“In Italia – evidenzia Coldiretti - la superficie agricola utilizzabile si è già ridotta ad appena 12,8 milioni di ettari, a causa della cementificazione e della scomparsa dei terreni fertili. Sono andati persi in un decennio oltre 400 milioni di chili di prodotti agricoli, con la copertura artificiale di suolo coltivato che nel 2020 ha toccato la velocità di due metri quadri al secondo, nonostante il lockdown e la crisi dell’edilizia, secondo i dati Ispra. La perdita maggiore si è registrata sul fronte dei cereali e degli ortaggi, con la scomparsa di 2 milioni e 534mila quintali di prodotto, seguita dai foraggi per l’alimentazione degli animali, dai frutteti, dai vigneti e dagli oliveti”.

La sparizione di terra fertile non pesa solo sugli approvvigionamenti alimentari. Dal 2012 ad oggi, infatti, il suolo sepolto sotto asfalto e cemento non ha potuto garantire l’assorbimento di oltre 360 milioni di metri cubi di acqua piovana, che ora scorrono in superficie aumentando la pericolosità idraulica dei territori con danni e vittime.

I cambiamenti climatici. I giovani agricoltori svolgono un ruolo chiave nella lotta ai cambiamenti climatici. “Per questo – commentano i giovani agricoltori del G20 - i governi, insieme al settore privato, dovrebbero sostenere la ricerca e sviluppare strumenti economici per gestire gli impatti del cambiamento climatico sull’agricoltura, come assicurazioni, indennizzi, prestiti agevolati per la ricostruzione, finanziamenti per nuove tecnologie, per garantire un reddito dignitoso alle nuove generazioni”.

No alle speculazioni. Per combattere le speculazioni e tutelare i terreni agricoli, i giovani della Coldiretti hanno anche lanciato la petizione contro i pannelli solari mangia suolo, per combattere il rischio idrogeologico di fronte ai cambiamenti climatici e spingere il fotovoltaico pulito ed ecosostenibile sui tetti di stalle, cascine, magazzini, fienili, laboratori di trasformazione e strutture agricole con il via alla raccolta firme.

Riportare al centro il valore della vita. “La pandemia Covid ha evidenziato la strategicità della produzione alimentare. Disponibilità limitata di terra, informazioni asimmetriche e prezzi elevati – conclude il presidente provinciale di Coldiretti Vicenza, Martino Cerantola - impediscono ai giovani di acquistare i terreni, per questo bisogna prevenire l'uso non agricolo dei suoli e definire l'agricoltura come un servizio pubblico. È fondamentale rendere la filiera agroalimentare equamente remunerativa, dall'agricoltore al consumatore, passando per tutti i lavoratori e la logistica. Questa iniquità deve essere superata al più presto con i contratti di filiera, in cui il prezzo pagato agli agricoltori non può mai essere inferiore ai costi di produzione. È fondamentale sviluppare un modello di filiera agroalimentare che garantisca in modo universale l’accesso ad un cibo sano, equo e culturalmente adeguato”.

Campagna Amica

Campagna Amica

Scopri i nostri Mercati di Campagna Amica

Vieni a trovarci nei Mercati di Campagna Amica

L’Amico del Coltivatore

Sfoglia on line l'ultima uscita

Fiori a casa tua

Scopri le aziende florovivaistiche che praticano la vendita on line e la consegna a domicilio

La spesa a casa tua

Tutte le aziende che consegnano a domicilio

Portale Coldiretti Veneto Formazione

Portale Coldiretti Veneto Formazione

Portale e-Learning Coldiretti Veneto

Portale Coldiretti Veneto e-Learning