4 Ottobre 2017
GREENING, LE NOVITA’ DAL 2018

 GREENING, LE PRINCIPALI NOVITA’ DAL 2018

- Consulta e scarica qui l'informativa completa con le tabelle esplicative
- Consulta e scarica qui il testo completo del regolamento

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’UE il regolamento di semplificazione del greening, che va a modificare il regolamento delegato n. 639/2014;
Vediamo le principali modifiche introdotte:

Ø Divieto di uso di agro farmaci per le EFA produttive
Come sappiamo per la superfici a seminativo che superano i 15 Ha c’e’ l’obbligo di lasciare il 5% dei seminativi dell’azienda ad aree di interesse ecologico (EFA); queste aree si applicano alle superfici a seminativo, quindi escluse le colture permanenti e prati pascoli permanenti; sono escluse inoltre le superfici i cui seminativi sono utilizzati per più del 75% per la produzione di erba e altre piante erbacee da foraggio, per i terreni lasciati a riposo, a condizione che il i seminativi non sottoposti a tali impieghi non siano superiori ai 30Ha.
Per rispettare l’obbligo del 5% ad EFA, nei nostri ordinamenti produttivi, viene usata una coltura azotofissatrice in particolar modo la soia
NOVITA’: DAL 2018 DIVIETO DI UTILIZZO DEI PRODOTTI FITOSANITARI  SU TUTTE LE EFA  PRODUTTIVE. QUESTA NOVITA’ INTERESSA PARTICOLARMENTE LE COLTURE AZOTOFISSATRICI UTILIZZATE COME EFA, COME AD ESEMPIO LA SOIA, CHE NON POTRANNO PIU’ ESSERE DISERBATE. IL PROBLEMA NON INTERESSA LE COLTURE INTERCALARI, CHE IN ITALIA, NON SONO AMMESSE COME EFA, MENTRE PER I TERRENI LASCIATI A RIPOSO SI PUO’ RICORRERE FACILMENTE  ALLA TRINCIATURA, IN SOSTITUZIONE DEL DISERBO.

Ø Colture azotofissatrici in miscugli
NOVITA’: Possibilità di considerare ai fini EFA, le superfici investite con colture azotofissatrici, anche nei casi in cui la coltura azotofissatrice non risulti in purezza, a condizione che sia assicurata la predominanza nei miscugli.

Ø Terreni lasciati a riposo come EFA
Viene ridotto da 8 a  6 mesi, il periodo nel quale il terreno viene ritirato dalla produzione; tale periodo e’ fissato dal primo gennaio al 30 giugno dell’anno di domanda. Su questi terreni non si deve ottenere nessuna produzione agricola, quindi non si può raccogliere il foraggio e/o pascolare.
Il terreno a riposo prevede una gestione che può avvenire secondo tre modalità:
-terreno nudo privo di vegetazione;
-terreno coperto da vegetazione spontanea;
-terreno seminato esclusivamente per le piante da sovescio.
Per i terreni situati in collina e montagna la copertura vegetale, in assenza di sistemazioni idrauliche che riducano fenomeni erosivi, deve essere mantenuta tutto l’anno.
Se il terreno a riposo viene utilizzato ai fini EFA, il divieto di sfalcio e ogni altra operazione di gestione del suolo. è fissato dal 1° Marzo al 30 GIUGNO.
La riduzione a sei mesi consente agli agricoltori di ottenere una produzione agricola dal 1° Luglio, oppure preparare il terreno per le colture dell’anno successivo.
 
Ø Elementi caratteristici del paesaggio
Per soddisfare il 5% della superficie ad efa, oltre alle colture azotofissatrici, possono essere utilizzate gli elementi caratteristici del paesaggio, ma la loro individuazione e’ spesso fonte di incertezza per gli agricoltori. Al fine di semplificare le dichiarazioni delle EFA, siepi, le fasce alberate e gli alberi in filare, sono stati raggruppati in un unico tipo di elementi caratteristici del paesaggio, mentre prima erano separati.
I gruppi di alberi sono stati raggruppati sotto la voce “boschetti nel campo” e i “bordi di campo” sono stati fusi con le fasce tampone. Vedi tabella 1- 2
Ø Dimensione massima degli elementi caratteristici del paesaggio
Per evitare che le dimensioni massime degli elementi caratteristici del paesaggio, siano un fattore limitante al loro utilizzo ai fini EFA, il regolamento consente di dichiarare i suddetti elementi fino alla superficie massima prevista anche qualora questi superino tale dimensione: ad esempio le siepi e le fasce alberate, venivano considerate elementi caratteristici del paesaggio solo se erano di una dimensione massima di 0,3 ha;ora la dimensione può  anche essere superata, anche se la superficie e’ calcolata fino ad una dimensione massima di 0,3 ha, idem per i boschetti nel campo e gli stagni. La “ vegetazione ripariale” viene tutta presa in considerazione ai fini del calcolo indipendentemente dalla sua dimensione; le fasce tampone e i bordi del campo possono essere qualsiasi fascia tampone e il bordo del campo senza limitazioni; la superficie minima viene unificata a un metro. Per la fascia tampone,e i bordi dei campi, la superficie massima da considerare come EFA e’ pari a 20m
Ø Adiacenza ai seminativi
Fino adesso gli elementi caratteristici del territorio, le fasce tampone e i bordi dei campi potevano essere considerati come EFA soltanto se erano adiacenti ai seminativi; ora possono essere considerati EFA adiacenti( e quindi imputabili nel calcolo delle EFA), anche qualora queste siano adiacenti ad un ‘EFA direttamente adiacente ad un seminativo.

Psr Padova Corsi

PSR Padova - Corsi

Gruppo Operativo Brenta 2030

GRUPPO OPERATIVO BRENTA 2030

Campagna Amica

Campagna Amica

Scopri i nostri Mercati di Campagna Amica

Vieni a trovarci nei Mercati di Campagna Amica

L’Amico del Coltivatore

Sfoglia on line l'ultima uscita

Fiori a casa tua

Scopri le aziende florovivaistiche che praticano la vendita on line e la consegna a domicilio

La spesa a casa tua

Tutte le aziende che consegnano a domicilio

Portale Coldiretti Veneto Formazione

Portale Coldiretti Veneto Formazione

Portale e-Learning Coldiretti Veneto

Portale Coldiretti Veneto e-Learning

Psr Padova Corsi

PSR Padova - Corsi

Gruppo Operativo Brenta 2030

GRUPPO OPERATIVO BRENTA 2030

Campagna Amica

Campagna Amica

Scopri i nostri Mercati di Campagna Amica

Vieni a trovarci nei Mercati di Campagna Amica

L’Amico del Coltivatore

Sfoglia on line l'ultima uscita

Fiori a casa tua

Scopri le aziende florovivaistiche che praticano la vendita on line e la consegna a domicilio

La spesa a casa tua

Tutte le aziende che consegnano a domicilio

Portale Coldiretti Veneto Formazione

Portale Coldiretti Veneto Formazione

Portale e-Learning Coldiretti Veneto

Portale Coldiretti Veneto e-Learning