10 Agosto 2020
La solidarietà degli agricoltori al Cuamm

Patate, zucchine, melanzane sottopagate agli agricoltori valgono 7mila euro di solidarietà. Oltre 300 persone hanno partecipato ieri alla serata organizzata da Realtà Veneta, Pro Loco e Amministrazione comunale, Lyons Club e Club Alpino Italiano di Camposampiero con in collaborazione con Coldiretti,  per sostenere il progetto del Cuamm Medici con l’Africa. All’ aperto, nel piazzale del ristorante “Al Tezzon” rispettando le norme sanitarie molte famiglie hanno contribuito al completamento dell’ospedale di Rumbek in Sud Sudan. Tra i tavoli anche gli agricoltori che hanno donato frutta e verdura per una giusta causa che, in termini morali, dà più soddisfazione del reddito prodotto in azienda. In campagna la situazione è drammatica – rivela Coldiretti - i frutti degli orti valgono meno di 1/3 del prezzo al consumo: meglio donarli, dicono gli imprenditori agricoli.  Al danno si aggiunge la beffa di compensi al di sotto dei costi di produzione a causa di distorsioni e speculazioni nella distribuzione del valore dal campo alla tavola per  gran parte della verdura con i centesimi pagati ai produttori che diventano euro per i consumatori.

Da una parte infatti ci sono gli effetti della crisi economica generata dal coronavirus – spiega Coldiretti – dall’altra le conseguenze del clima impazzito con il moltiplicarsi di eventi estremi come gelo, grandine, nubifragi, siccità e caldo torrido che compromettono i raccolti: ciò nonostante la generosità della gente dei campi non si ferma e sposa le iniziative come quelle promosse da Don Dante Carraro impegnato ogni giorno, con la sua squadra,  nella formazione di personale sanitario sul posto e nell’adeguamento delle strutture di accoglienza nel continente africano. La testimonianza di Lino Zani al microfono della giornalista Nicoletta Masetto ha riempito ulteriormente la manifestazione di contenuti. Aneddoti e racconti a ruota libera della guida alpina e maestro di sci di Papa Giovanni Paolo II. Episodi inediti che hanno coinvolto il pubblico intento anche a gustare il menù a kmzero, dall’antipasto  fino al dessert insieme ai vini locali.  Da registrare che il lock down ha causato l’aumento del 30% dei poveri in Veneto – sottolinea Coldiretti – per questo nei mercati di Campagna Amica continua l’operazione Spesa Sospesa che ha già toccato quota 6mila kg di cibo consegnati agli enti di beneficenza per i più bisognosi.

Fiori a casa tua

Scopri le aziende florovivaistiche che praticano la vendita on line e la consegna a domicilio

La spesa a casa tua

Tutte le aziende che consegnano a domicilio

Campagna Amica

Campagna Amica

Portale Coldiretti Veneto Formazione

Portale Coldiretti Veneto Formazione

Portale e-Learning Coldiretti Veneto

Portale Coldiretti Veneto e-Learning