30 Aprile 2014
MALTEMPO, COLDIRETTI PADOVA CONVOCA CON URGENZA LE ISTITUZIONI: STASERA A PADOVA FACCIA A FACCIA CON DEGANI, RUFFATO, PRESIDENTI CONSORZI BONIFICA

“Mentre il maltempo imperversa e non concede tregua non possiamo continuare a perdere tempo. Da tanti, troppi anni si rincorrono le emergenze e chi deve decidere resta alla finestra”. Federico Miotto, presidente di Coldiretti Padova, si fa portavoce del disagio vissuto in questi giorni dagli agricoltori, ancora una volta costretti a fare i conti con l’emergenza idrogeologica e convoca un incontro urgente con i rappresentanti istituzionali, stasera, mercoledì 30 aprile, alle 20.30 all’agriturismo “Scacchiera” di Padova (lungargine Rovetta, 38). Parteciperanno al confronto con Coldiretti Padova e gli imprenditori del territorio: Barbara Degani, Sottosegretario all’ambiente; Clodovaldo Ruffato, Presidente del Consiglio Regionale del Veneto; i presidenti e gli amministratori dei Consorzi di Bonifica padovani con il presidente e il direttore dell’Unione Veneta delle Bonifiche.
“Gli imprenditori sono stanchi ed esasperati, ne abbiamo avuto una conferma durante l’incontro di ieri sera nella Bassa Padovana. Non possiamo aspettare oltre, servono gli investimenti promessi da anni ma ancora al palo, è necessario finanziare i principali interventi già progettati dal Consorzio di Bonifica Adige Euganeo per mettere in sicurezza il territorio. A partire dal collettore tra il Fratta Gorzone, oggi di nuovo in crisi a causa delle continue piogge, e l’Adige. E’ necessario anche intervenire con la escavazione ed il risezionamento di fiumi e canali, incrementando le capacità di portata, rinforzando gli argini. Le istituzioni ci devono ascoltare oggi perché i problemi vengano affrontati adesso e non più rinviati a tempi migliori. Le imprese si aspettano delle risposte oggi e chi è chiamato a decidere non può continuare a tirare a campare. Coldiretti si impegna a fare la propria parte aprendo da subito un serrato confronto per ottenere dei riscontri immediati. Non lanciamo appelli, mettiamo sul piatto delle proposte concrete sulle quali chiediamo un impegno non più rinviabile”.
Intanto le condizioni meteo sono rapidamente peggiorate dopo poche ore di tregua. Stamattina il territorio tra Merlara e Montagnana è stato sferzato da una lunga grandinata. C’è preoccupazione per le conseguenze sui vigneti dell’area Doc Merlara, come per tutte le altre colture a cielo aperto, molte delle quali già soggette ad allagamento. Inoltre i violenti temporali di queste ore aggravano la situazione nelle zone già colpite nei giorni scorsi e peggiorano le condizioni della rete di scolo.
“Ormai dobbiamo fare i conti con fenomeni sempre più frequenti e disastrosi per la nostra agricoltura. – aggiunge Miotto– Puntualmente in queste occasioni ribadiamo la necessità di investire con efficienza nella rete idraulica dei canali di scolo, attraverso i Consorzi di Bonifica, interventi che vanno a beneficio anche delle zone urbane sempre più a rischio allagamento. Proprio in questa occasione è evidente che il sistema di infrastrutture e di insediamenti produttivi - residenziali non ha retto di fronte a due giorni di pioggia intensa. Ormai ad ogni emergenza, sempre più frequente, non facciamo che ripetere come non siano più rinviabili i progetti per salvare il territorio dal dissesto idrogeologico: servono canali più profondi, corsi d’acqua tenuti “vivi” con una costante manutenzione, impianti di sollevamento in grado di far fronte alle masse d’acqua sempre più consistenti, bacini e vasche di espansione per dare sfogo alle piene e fare da serbatoio durate le siccità. Questi sono solamente alcuni esempi, i Consorzi di Bonifica hanno nel cassetto fior di progetti che aspettano solamente di essere finanziati. Non possiamo continuare a spendere denaro per le calamità, dobbiamo prevenire le emergenze lavorando sul territorio.
Non dimentichiamo che il peso maggiore della contribuenza ricade sul mondo agricolo ma la gestione della bonifica riguarda l’intera collettività. Finora la risposta del mondo politico è stata debole di fronte alle necessità di salvaguardia del territorio dal punto di vista idraulico. Dobbiamo invertire la marcia.”

Punto Impresa Ditale PID

Le attività e le iniziative di Coldiretti e Impresa Verde Padova per diffondere la cultura e la pratica digitale fra le imprese agricole

L'Amico del Coltivatore

Sfoglia on line l'ultima uscita

Fiori a casa tua

Scopri le aziende florovivaistiche che praticano la vendita on line e la consegna a domicilio

La spesa a casa tua

Tutte le aziende che consegnano a domicilio

Campagna Amica

Campagna Amica

Portale Coldiretti Veneto Formazione

Portale Coldiretti Veneto Formazione

Portale e-Learning Coldiretti Veneto

Portale Coldiretti Veneto e-Learning