10 Febbraio 2010
M’illumino di meno e San Valentino, romantiche cene a lune di candela

Luci spente negli agriturismi padovani venerdì prossimo, e romantiche cene a lume di candela anche sabato e domenica, in occasione della festa degli innamorati, in tavola menù rigorosamente “a km 0”. Un piccolo segnale che serve a ribadire la necessità di percorrere con più convinzione la strada delle energie alternative, per le quali l’agricoltura può dare un notevole contributo.
In occasione della giornata internazionale del risparmio energetico che si celebra venerdì 12 febbraio, Coldiretti Padova, attraverso l’associazione degli agriturismi Terranostra, aderisce alla campagna di sensibilizzazione “M’illumino di meno” ideata dalla nota trasmissione radiofonica Caterpillar, in onda su Radio2.
L’invito che il presidente provinciale di Terranostra Giuliano Ravazzolo rivolge a tutte le aziende agrituristiche associate è quello di riservare una sala o alcuni tavoli alle cene a lume di candela venerdì 12 e anche nel fine settimana, in modo da offrire un’occasione romantica per San Valentino. All’insegna dell’attenzione all’ambiente e del risparmio energetico la presenza di prodotti e menù a “km zero” in tutti gli agriturismi. A Padova l’agriturismo “La Scacchiera” gestito da Ravazzolo venerdì e sabato proporrà ai propri clienti, in particolare alle coppie, la possibilità di una romantica cena a lume di candela ricordando la giornata internazionale del risparmio energetico. L’elenco degli agriturismi padovani aderenti a Terranostra è disponibile sul sito www.campagnamicapadova.it.
“Si tratta di un piccolo contributo per sensibilizzare i nostri ospiti su un tema così sentito e fondamentale per un futuro più sostenibile. – spiega il presidente di Terranostra Padova Giuliano Ravazzolo – Gli agriturismi che lo desiderano possono riservare uno spazio alle cene a lume di candela venerdì e nel fine settimana, magari in una saletta riservata per rendere ancora più speciale la serata. Inoltre, come sempre del resto, i nostri agriturismi si impegnano a portare in tavola menù composti da prodotti dell’azienda stessa e quindi “a km zero” nel vero senso della parola. E’ questo il “valore aggiunto” dell’attività agrituristica, in grado di coniugare la produzione rispettosa del territorio e dell’ambiente con la necessità di offrire al consumatore prodotti dall’origine garantita e legati al territorio. Nel segno del “km zero” stiamo innescando un circolo virtuoso che non solo esalta le tipicità locali ma mette in relazione produttori, consumatori, ristoratori, enti pubblici commercianti, responsabili delle mense e dei supermercati. Chi sceglie di mettere nei piatti le specialità delle campagne circostanti contribuisce alla riduzione dell'inquinamento causato dal traffico veicolare. Una risposta concreta alla domanda di un numero crescente di consumatori che adottano stili di vita basati sull'alimentazione sana e sulla sostenibilità ambientale”.

Fiori a casa tua

Scopri le aziende florovivaistiche che praticano la vendita on line e la consegna a domicilio

La spesa a casa tua

Tutte le aziende che consegnano a domicilio

Campagna Amica

Campagna Amica

Portale Coldiretti Veneto Formazione

Portale Coldiretti Veneto Formazione

Portale e-Learning Coldiretti Veneto

Portale Coldiretti Veneto e-Learning